Perché un blog?

Citazione

L’idea di costituire un blog “Marine, Aviation & Transport” mi ha stuzzicato da quando ho iniziato la pubblicazione della Rivista MAT. Ovviamente da inesperta la attività di blogger mi è sempre apparsa impegnativa e non facile da conciliare con il lavoro abituale. L’incontro di febbraio sulla Riforma dell’autotrasporto ha messo in evidenza la necessità, o quantomeno l’opportunità, di poter disporre di un luogo virtuale di incontro e confronto su vari temi di interesse comune, specialmente quelli dagli aloni ancora poco definiti e quindi suscettibili di interpretazioni diverse. E allora mi sono detta “perché non provarci?”. Il dado è tratto, incrociamo le dita!

Cristina Castellini

Dirigente ANIA, responsabile del settore assicurazioni trasporti e aeronautica

Mat Review Luglio 2017 N. 3 anno VII

Sommario

MARINE & TRANSPORT

Unmanned Ships. Le navi a conduzione autonoma senza equipaggio
di Paolo Lovatti

AVIATION

IUAI Taormina 2017 General Aviation Study Group. L’aviazione Generale
in Italia
di Marcello Maestri

50 years of aircraft refuelling indemnity agreements
di Paolo Silvestri

La normativa dell’UE sulla sicurezza interna e delle frontiere esterne.
Correlati aspetti di security aeroportuale
di Doriano Ricciutelli

RISCHIO PAESE

Rischio Paese: Turchia, la Germania ricorre a pressioni economiche e
minaccia sanzioni
di Paolo Quercia

(scarica il pdf)

Mat Review Aprile 2017 N. 2 anno VII

Sommario

MARINE & TRANSPORT

L’international Code for ships operating in polar waters. Il Polar Code
di Paolo Lovatti

Breve panoramica giurisprudenziale in tema di trasporto multimodale
di Alberta Frondoni

Obbligo di custodia dell’operatore interportuale
di Isabella Colucci

AVIATION

La formazione di sicurezza aerea nel quadro della normativa nazionale ed europea
di Doriano Ricciutelli

rischio paese

Sul rischio politico, questo sconosciuto, e sul “mercato dell’instabilità”
di Paolo Quercia

(scarica il pdf)

Mat Review Gennaio 2017 N. 1 anno VII

Sommario

MARINE & Transport

L’assicurazione dei project cargo – profili di rischio e criticità di Alessandro Morelli

Il project cargo: opportunità e criticità da gestire di Claudio Perrella

Le York-Antwerp Rules (YAR) 2016 di Paolo Lovatti

AVIATION

Tematiche salienti di security dell’aviazione civile nell’attuale policy europea e internazionale di Doriano Ricciutelli

TRANSPORT

USA/Russia: un cambio di presidenza all’insegna della politica delle sanzioni.
L’approccio pro-Russia e pro-business della presidenza Trump alla prova di Paolo Quercia

(scarica il pdf)

Mat Review Ottobre 2016 N. 4 anno VI

Sommario

MARINE

Il caso Hanjin. Risvolti assicurativi nella copertura delle merci di Paolo Lovatti

Riflessioni sul “caso Hanjin” di Alfredo Dani

The marine infrastructure in Iran: a look behind the scene by Max Roger Zaccar

AVIATION

Lo stato della security aerea nell´unione europea dopo i tragici attentati di Parigi e Bruxelles di Doriano Ricciutelli

Air carrier liability in the event of accidents and passengers’ rights: the european commission guidelinesby Anna Masutti e Isabella Colucci

TRANSPORT

Fine art insurance by Massimo Spadoni

(scarica il pdf)

Genova 18-21 September 2016

Iumi-per-visore2[1]

iumi2016-banner

Si è conclusa a Genova la 142a edizione dello IUMI, conferenza internazionale degli assicuratori e riassicuratori del settore Marine, presso i Magazzini del Cotone al Porto Antico.
Più di 750 presenze – tra delegati, ospiti, keynote speakers, accompagnatori e altri operatori del settore dell’assicurazione e riassicurazione marittima e dello shipping – hanno fatto di questi tre giorni un evento di grande rilievo.
I lavori sono ufficialmente iniziati lunedì mattina ma già la sera precedente, nel magnifico contesto di Palazzo Ducale, il Presidente dell’ANIA, Maria Bianca Farina, insieme con il Presidente dello IUMI Dieter Berg aprivano la Conferenza con il ricevimento di benvenuto.
La sede a Genova della Conferenza ha favorito molte presenze italiane che si sono distinte anche per l’importante partecipazione alla sponsorizzazione dell’evento stesso.
Il tema della conferenza “Effective Underwriting in Changing Enviroment” e le numerose presentazioni da parte di relatori ed ospiti hanno consentito spunti ed approfondimenti di grande interesse, in alcuni casi davvero brillanti.
Argomenti quali nuove tecnologie e Big Data hanno reso la conferenza moderna e stimolante mentre temi più tradizionali e specifici di settore continuano a rendere questo forum internazionale un momento di confronto significativo sui temi quotidiani per gli operatori del settore delle assicurazioni dei trasporti.
A proposito di nuove tecnologie, abbiamo ascoltato dell’e-navigation, del problema della sicurezza contro attacchi cyber e soprattutto dell’impiego della “additive manufacturing”, cioè la possibilità di utilizzo della stampante 3D per produrre i pezzi di ricambio delle navi (relatore: Ugo Salerno, CEO del RINA

http://www.iumi2016.com/resources/9_ugo_salerno_1474282191.pdf )
Abbiamo appreso di importanti collaborazioni tra l’Università di Genova e ENI che hanno dato luogo, tra l’altro, alla creazione di un laboratorio dedicato ad un servizio di trasporti intelligente delle merci pericolose.
E ancora altro in merito a “Big Data, Smart Analytics, the Future now” (Relatore: Chiara Bersani, Università di Genova).
La concomitanza negli stessi giorni del Salone Nautico consentiva la vista di bellissimi yachts e barche a vela ormeggiati al Porto Antico e rendeva ancora più concreto il tema degli interventi sullo yachting, che spaziavano tra le problematiche degli yacht di lusso – come conciliare le peculiarità tecniche con le bizzarre pretese di designers e i “capricci” di ricchi armatori – alle raccomandazioni dei surveyors o alle specifiche dei prodotti utilizzati per il coating, le sofisticate verniciature delle barche.
Nell’ambito del settore Cargo è spiccata, per qualità, la ricca presentazione di Max Zaccar sull’IRAN, paese quest’ultimo sempre di maggior interesse per la ripresa di contatti di commercio e scambio e, quindi, di trasporti.
Per consultare in modo più approfondito ed articolato tutto il materiale prezioso già disponibile sul sito dello IUMI di Genova – www.iumi2016.com – si può cliccare sul nome del relatore e quindi scaricare la rispettiva presentazione.
La Conferenza si è conclusa mercoledì nel pomeriggio con il passaggio della bandiera al prossimo paese ospitante lo IUMI, il Giappone, con le nuove nomine dei vari Comitati e molti ringraziamenti agli organizzatori ed ai presenti; ma il vero saluto di Genova ai suoi ospiti è stato l’evento conclusivo all’Acquario: una cena con i delfini e un arrivederci dal Porto Antico.
In questi giorni Genova, la Superba, ha davvero messo l’abito migliore per testimoniare la sua bellezza e fascino di città di mare, di antica Repubblica Marinara.

* * *

RASSEGNA STAMPA SPECIALE IUMI

logo1

i-marine-underwriters-nuotano-trattenendo-il-respiro-ship2shore-pdf-adobe-acrobat

logo1